Wishlist Carrello
Home > Ebook > Benessere, Apprendimento > Lo S-Blocco Che Cura
Lo S-Blocco Che Cura

Ebook, 129 Pagine - Autore: Velia Tortora


Lo S-Blocco Che Cura

Come Ripristinare La Salute Tramite L’Osteopatia 3D e La Metodica Dei Blocchi

Inserisci la tua email

Ecco cosa imparerai leggendo questo libro:

COME NASCE LA METODICA DEI BLOCCHI

  • Perché la conoscenza di nuovi approcci terapeutici può aiutare una persona a scegliere la cura giusta per sé.

  • Perché i blocchi agiscono in modo auto-normalizzante e non traumatico sulle distorsioni strutturali e durameriche.

  • Il segreto per eseguire correttamente le manovre osteopatiche.

COME GUARDARE AL PAZIENTE

  • Come capire qual è il diaframma in maggiore compenso.

  • Perché la base del cranio è la risultante delle rotazioni esterne e interne dei quattro quadranti in periferia.

  • Perché la sfera pelvica ha la stessa costruzione geometrica del cranio.

L’ARTE OSTEOPATICA E LA BIOMECCANICA

  • Perché l’occipite è il punto costante di riferimento, di verifica e di trattamento del metodo 3D.

  • Il segreto per preservare la circolazione di tutti i liquidi.

  • Perché per il benessere del proprio corpo non basta bere molta acqua ma avere organi emuntori funzionanti e membrane periferiche libere.

COME LEGGERE LE TRE CATEGORIE

  • Perché la malattia è la perdita della dinamica di adattamento.

  • Come rilanciare il movimento dei due tutori dell’asse per ristabilire la corretta alternanza delle due fasi.

  • Perché la categoria evidenzia sempre una simmetria di arto inferiore in posizione prona o supina.

COME OSSERVARE E TESTARE UN PAZIENTE

  • Perché allenare l’occhio prima delle mani è assolutamente fondamentale per testare un paziente.

  • L’esame della forma: come stabilire se un paziente sta bene nel suo assetto posturale.

  • Il test dell’oscillazione: a cosa serve, come funziona e perché è importante.

COME TRATTARE IL PAZIENTE

  • Perché applicare il protocollo classico se il test di sincronia OS è negativo.

  • I cunei: cosa riproducono e perché vanno tolti se l’arto è allungato.

  • Perché attraverso la lettura delle categorie è inutile fare test di mobilità e bilanciamento tra sacro e illiaci.

IL LINGUAGGIO DEL CORPO NELLE TRE CATEGORIE

  • Perché se l’arto corto non si allunga, non ci saranno cambiamenti.

  • Perché le tre categorie sintetizzano l’osteopatia e tutte le variabili adattative che si possono testare sui pazienti.

  • L’equazione del benessere: perché il 100% del tuo star bene risiede nella consapevolezza e nella salute.